20 Nov 2012

IL FUNGO MAGICO

Chiedi e ti sarà dato è il messaggio che vuole passare questa storia, frase biblica, famosa ed odierna. Chiedi con chiarezza e precisione. Ecco la storia di una gnometta ed un Fungo Magico...

 

C'era una volta in un bosco una gnometta, era piccola, simpatica e tutta vestita di rosa. Fra i capelli aveva scintille di luce e petali di fiori, la faccina piena e un corpicino minuscolo. La gnometta un giorno passeggiava nel bosco alla ricerca di funghi da portare alla mamma, quando all'improvviso... vide davanti a se' un fungo gigante.
 "Come sei grande!" disse la piccola, "Tu non sei un fungo come gli altri ...sei gigante"
"No, non sono come gli altri" disse il Fungo
"Tu parli?"disse la gnometta
"Si sono un Signor Fungo....Un Signor Fungo Magico"
"E io devo solo raccogliere un po'di funghi per la mamma, adesso vado.." disse la piccola
"No aspetta, sei simpatica ,posso fare qualcosa per te?"replicò il fungo
"No no" rispose la gnometta
"Se prendi un pezzettino del mio cappello e lo metti in tasca, vedrai che succedera' cio' che desideri. Devi solo chiedere, ma mi raccomando, analizza bene ogni parola prima di pronunciarla, perche' piu' sara'precisa la tua richiesta, piu' si avverera' ciò che vuoi", spiegò il Fungo.
"Per esempio, se vuoi una coccinella per amica, evita di chiedere voglio una coccinella, ma dimmi: voglio una coccinella con sette punti neri, simpatica e carina,che mi faccia compagnia da mattina a sera, sia la mia migliore amica, e così via,mangi un pezzettino del cappello del fungo magico e... è fatta...hai capito il discorso?" spiegò il Fungo.
"Si, devo chiedere in maniera precisa e così sarò esaudita, e devo mettere in tasca un pezzettino del cappello del Fungo", disse la gnometta.
E da quel giorno la gnometta cominciò ad ottenere ciò che voleva in maniera veloce, perché era chiara e decisa fin dall'inizio, l'obiettivo preciso,le permetteva di centrare ogni suo desiderio.
Crebbe così, forte, piena di volonta' e con le idee molto chiare. Ebbe tantissimi buoni risultati e riusciva a fare ogni cosa.
Ad un certo punto il Fungo, stanco ed invecchiato, le disse che, quando avrebbe voluto qualcosa nei giorni successivi, avrebbe dovuto fare da sola,non avrebbe piu' potuto darle i pezzettini magici. Spiego' che lui sarebbe partito per un viaggio e avrebbe sfruttato la corrente del ruscello per andare lontano.
La gnometta preparò una bella barchetta fatta con foglie e bastoncini , il fungo partì, ma la gnometta non fu triste perché il Fungo gli promise che un giorno si sarebbero incontrati ancora  senza dubbio.
Dopo un po' di tempo la gnometta si rese conto che i pezzettini di fungo non erano magici, perché lei riusciva a fare ogni cosa, comunque .
PER UN BAMBINO CHIEDERE IN MANIERA PRECISA ED ASCOLTARE LE PROPRIE EMOZIONI, NON E' COSA SEMPLICE, MA QUESTA STORIELLA PUO' ESSERE D'AIUTO PER INIZIARE A FARLO. CHIEDERE BENE A SE STESSI E AGLI ALTRI, SIGNIFICA ANCHE OTTENERE. PRONUNCIARE A VOCE ALTA CIO' CHE SI VUOLE, PERMETTE AL BIMBO E AGLI ALTRI DI ATTIVARSI PER OTTENERE INSIEME CIO'CHE SI VUOLE . UN LINGUAGGIO E UN PENSIERO CHIARO, FORNISCONO LE BASI ,SECONDO ME , PER UNA MENTE APERTA.
 
 
 
Scritto da  0 commento
Pubblicato in Storie
Letto 1444 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

JoomShaper